Organo di garanzia

STRALCI DAL REGOLAMENTO DI ISTITUTO DELL’I.C. TIONE

 

CAPO II

 

Art. 1 Organo di garanzia

a.    Funzioni:

a)    Prevenire e affrontare tutti i problemi e conflitti che possono emergere nel rapporto tra studenti ed insegnanti e in merito all’applicazione dello Statuto ed avviarli a soluzione;

b)    Esaminare i ricorsi presentati dai genitori dell’Istituto o da chiunque ne abbia interesse in seguito all’irrogazione di una sanzione disciplinare a norma di Regolamento di disciplina e secondo le disposizioni DI LEGGE.

  1. Il funzionamento dell’O.G. è ispirato a principi di collaborazione tra scuola e famiglia.

a.    Composizione

 

  1. L’Organo di Garanzia è composto da:

a)    Il Dirigente Scolastico che presiede l’O.G. è membro di diritto

b)    Due docenti designati dal Consiglio d’Istituzione

c)    Due genitori del Consiglio d’Istituzione designati dallo stesso

E’ prevista la nomina di due supplenti per ogni rappresentanza.

  1. I componenti dell’O.G. restano in carica per un periodo corrispondente alla durata del Consiglio d’Istituzione. Fino alla designazione del nuovo componente resta in carica il precedente componente, al fine di consentire il funzionamento dell’organo.
  2. Ciascuno dei membri indicati verrà sostituito in caso di temporanea impossibilità o di astensione obbligatoria da un supplente.
  3. I genitori dell’O.G. non possono partecipare ad alcuna seduta né assumere alcuna iniziativa relativa a situazioni in cui sono coinvolti propri figli.
  4. I docenti dell’O.G. non possono partecipare ad alcuna seduta né assumere alcuna iniziativa relativa a situazioni in cui sono coinvolti propri studenti.
  5. Nel caso si verifichi una di tali situazioni i componenti incompatibili non possono partecipare alla seduta e devono essere sostituiti dai supplenti.
  6. La funzione di segretario verbalizzatore viene svolta da uno dei componenti designato dal Presidente.
  7. L’Organo si riunisce con almeno la metà dei membri di ciascuna componente(genitori, insegnanti).

b.    Modalità e criteri di funzionamento generali

 

  1. L’Organo di Garanzia viene convocato dal Presidente.
  2. La convocazione ordinaria deve prevedere almeno tre giorni di anticipo, sulla data di convocazione. In caso di urgenza motivata, il Presidente può convocare l’O.G. anche con un solo giorno di anticipo.
  3. Ciascuno dei componenti dell’O.G. è tenuto alla massima riservatezza in ordine alle segnalazioni ricevute ovvero di cui è venuto a conoscenza in quanto membro o collaboratore dell’organo di garanzia e non può assumere individualmente alcuna iniziativa né servirsi del materiale raccolto senza il consenso dell’organo stesso e per scopi esclusivamente attinenti alle finalità dell’O.G.
  4. Le deliberazioni dell’O.G. devono essere sancite da una votazione, il cui esito sarà citato nel verbale, nella quale non è ammessa l’astensione. Si decide a maggioranza semplice e, in caso di parità, prevale il voto del Presidente in carica durante la seduta.
  5. Il verbale della riunione dell’O.G. è accessibile, secondo le norme e le garanzie stabilite dalla legge sulla trasparenza.
  6. Le procedure di ricorso, a partire dalle sanzioni previste dalla lettera (a) alla lettera (h) del presente Regolamento sono indicate  nei commi successivi.

c.    Ricorsi e applicazione del regolamento di disciplina degli alunni

 

  1. L’O.G. prende in considerazione e si pronuncia anche sui conflitti interni alla scuola in merito all’applicazione del Regolamento di disciplina degli alunni.
  2. L’O.G. promuove ogni attività utile a migliorare la qualità dei rapporti tra insegnanti e studenti.
  3. Sulla base della segnalazione ricevuta, da parte di chiunque ne abbia interesse, l’O.G. collettivamente ovvero per mezzo di uno o più dei suoi componenti o di altri genitori, insegnanti delegati, si impegna a raccogliere informazioni documentate, decidendo poi a maggioranza ( con eventuale voto prevalente del Presidente) se il problema sollevato meriti attenzione o debba essere avviato a soluzione, adottando in tal caso tutte le opportune iniziative.
  4. L’eventuale delibera dell’O.G. deve avvenire nel termine di 10 giorni dalla presentazione del reclamo, ferma la possibilità di sospendere i termini per chiedere un supplemento di istruttoria per un periodo massimo di 15 giorni (cfr. Consiglio di Stato del 17 settembre 2007).

d.    Ricorsi per le sanzioni disciplinari

 

  1. Il ricorso avverso ad una delle sanzioni disciplinari comminate conformemente al regolamento di disciplina può essere avanzata da uno dei genitori, o da chiunque ne abbia interesse, mediante istanza scritta indirizzata al Presidente dell’O.G., in cui si ricordano i fatti e si esprimono le proprie considerazioni inerenti al fatto. Non sono prese in esame le parti o le considerazioni che esulano dallo stesso.
  2. Il ricorso deve essere presentato in segreteria entro il termine prescritto di 15 giorni dalla comunicazione della sanzione. I ricorsi presentati fuori termini, non saranno, in nessun caso accolti.
  3. Fino al giorno che precede la riunione dell’O.G. per discutere la sanzione, è possibile presentare memorie e documentazione integrativa.
  4. Ricevuto il ricorso, il Presidente, o personalmente o nominando un componente istruttore all’interno dell’O.G. della componente docente, provvede a reperire, se necessario, gli atti, le testimonianze, le memorie del docente che propone la sanzione, dell’alunno, della famiglia, del Consiglio di classe, del preside o di chi sia stato coinvolto o citato.
  5. Il materiale reperito dall’istruttore viene raccolto in un dossier e costituisce la base della discussione e della delibera dell’O.G.
  6. L’organo può confermare, modificare o revocare la sanzione irrogata, offrendo sempre allo studente la possibilità di convertirla in attività utile alla scuola.
  7. La deliberazione dell’O.G. deve avvenire al termine di 10 giorni, ferma la possibilità di sospendere i termini per chiedere un supplemento di istruttoria per un periodo massimo di 15 giorni(cfr. Consiglio di Stato del 17 settembre 2007).
  8. La deliberazione dell’O.G. viene esposta all’albo dell’istituto. In caso di conferma, modifica, o annullamento, il Dirigente provvederà ad informare della sanzione il Consiglio di classe.
  9. La famiglia dell’alunno verrà avvertita mediante raccomandata.

 

Membri effettivi:

Docenti                                                                                              

1) Alfonso Candigliota

2) Gabriella Prospero                                                                         

 

Genitori

3) Giulietta Fioroni

4) Cristiano Maffeis

                                                                                                            

Membri supplenti:

Docenti:

1) Isabella Antolini

2) Molinari Giovanna

Genitori:

3) Marco Polana

4) Federico Antolini

 

 

 

Vedi anche

    Calendario

    giovedì, 19 ottobre 2017

    ISTITUTO COMPRENSIVO di scuola primaria e secondaria di primo grado di TIONE

    Via Circonvallazione, 44
    38079 - TIONE DI TRENTO

     

    Tel. 0465 321053 - Fax 0465 324039

    E-mail: segr.ictione@scuole.provincia.tn.it
    Pec: ic.tione@pec.provincia.tn.it

    NON TROVATO